Calcio "Mon amour"

Rubrica di calcio a cura di Carlo Salvadori

Le partite ritornano!


Le partite ritornano. Finita la sospensione dei campionati, i calciatori riprendono l’attività ufficiale pure in Italia. Il cammino verso la presunta normalità comincerà in settimana con le semifinali di ritorno della Coppa tricolore. Una manifestazione sottovalutata nei primi turni, per diventare attraente nella fase risolutiva. La conquista di un trofeo è un traguardo ambito pure per club abituati ai successi. A contendersi la qualificazione per la sfida decisiva, fissata mercoledì 17 giugno a Roma, sono quattro formazioni di spicco.

La Juventus riceverà il Milan, con cui pareggiò fuori casa all’andata 1-1, mentre il Napoli cercherà di prevalere sull’Inter dopo averla battuta in trasferta 1-0. Il pronostico sorride dunque a bianconeri e azzurri, tuttavia i mesi di lontananza dai campi da gioco potrebbero svolgere un ruolo fondamentale nell’esito di entrambe le gare. L’opportunità di usufruire del terreno amico è poi relativa, o ininfluente, a causa dell’assenza di pubblico sulle gradinate.


L’obbligo di non entrare negli stadi pesa in modo marcato ai calorosi sostenitori partenopei, sebbene capitan Insigne e soci consumeranno tutte le energie per attenuare il dolore del loro allenatore Rino Gattuso, al quale è mancata la sorella Francesca di soli 37 anni. Ogni sport sarà sempre emozione, anche atroce.


Molti delusi dalla prima partita dopo lo stop a causa del Covid-19. Erano di fronte due squadre di grande spessore, ma la semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Milan non ha destato l’atteso entusiasmo per il ritorno del calcio. C’erano le premesse per assistere a una bella sfida poiché era in palio l’accesso all’ultimo atto, col verdetto in bilico grazie all’1-1 maturato dell’andata.


La formazione guidata da mister Pioli credeva dunque nel blitz a Torino anche perché la condizione fisica di tutti i giocatori andava verificata sul campo. Invece l’incontro ha offerto sussulti solo nei minuti iniziali consentendo, ai bianconeri allenati da Sarri, di centrare il risultato di 0-0, sufficiente a disputare la gara dove si assegnerà il trofeo.


Il rigore di Ronaldo sul palo e l’espulsione di Rebic, per un’entrata sconsiderata su Danilo, hanno in sostanza anestetizzato la contesa. Il monumento Buffon, a un passo dal record di presenze in serie A, è restato a guardare, mentre Donnarumma ha compiuto parate semplici per il titolare in azzurro. Ha poi sorpreso il tardivo ricorso alle cinque sostituzioni fissate dal regolamento, sebbene quella del rossonero Bonaventura con Leao, in avvio di secondo tempo, sia forse costata la qualificazione agli ospiti.

Tu cosa ne pensi? Lasciami un tuo pensiero al riguardo e buona domenica a tutti! Carlo Salvadori

Lascia un tuo commento, la tua opinione - dopo la lettura - sono preziosi! #calcio#football#seriea#soccer#italy#italia#sport#roma#juventus#futbol#milan#championsleague#napoli#milano#inter#serieatim#love#picoftheday#likeforlikes#photooftheday#campionato#tagsforlikes#asroma#juve#instalike#like4like#likesforlikes#calciomercato#followme#calcioinquarantena

5 visualizzazioni

Sostienici!

IT 35 N 01030 71160 000001775744 

Sede Legale

Via Vincenzo Bellini, 19

56028 San Miniato Loc. San Donato (PI)

C.F. 91048370489

E-mail: associazione@emisferodestro.org

Pec: emisfero.destro@pec.it

Tel. 0571 1612284

Cel. 370 3762526

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere la newsletter ed essere aggiornato sulle nostre iniziative. Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali secondo il d.lgs 636.

  • Facebook Basic Black
  • Black Instagram Icon

© 2018 by Associazione Culturale Emisfero Destro. Proudly created with Wix.com