In cucina con Gio'

Rubrica di cucina Italiana di piatti prevalentemente regionali a cura di Giorgio Giorgetti

Trofie fatte in casa: sapore di Liguria!


Ben ritrovati,

oggi faccio un omaggio a mia moglie e ai miei suoceri.

Fare le trofie è molto divertente e simpatico.

Pensavo fosse più difficile, ma quando ci ho preso la mano, e ho capito come compiere il giusto movimento per dargli la loro tipica forma - allungata e arricciata- , non mi sono più fermato!

Per la preparazione di questa pasta fresca occorrono solo tre ingredienti: farina di grano duro, sale e acqua.

Ah, come accennato prima, una volta acquisita una buona manualità - che è la cosa più importante - preparerete delle trofie eccezionali: volete provare?

Avanti, mettiamo le mani in pasta!




Ingredienti - 400 gr di FARINA DI GRANO DURO (SEMOLA)

- SALE 1 pizzico

- ACQUA q.b. per realizzare un impasto omogeneo



Procedimento


A. Disponete la semola a fontana su una spianatoia, aggiungete un pizzico di sale e versate l'acqua, poco alla volta, così da utilizzarne quanto serve per realizzare un impasto elastico e omogeneo. Lavorate l'impasto per una decina di minuti e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per 30 minuti, coperto con un canovaccio di cotone.


B. Ricavate, poi, dei pezzi di impasto, grandi come una biglia e, con il palmo della mano, fate rotolare i pezzi di impasto sulla spianatoia, realizzando un formato attorcigliato con le estremità più sottili della parte centrale. Il movimento dovrà avvenire in modo obliquo o in diagonale ( io l'ho capito dopo qualche tentativo: lo ammetto!) e non in linea retta: darete così alle trofie la loro classica forma attorcigliata.


C. Cuocete le trofie in abbondante acqua bollente e salata e fate per circa 4 minuti. Scolatele, lasciando da parte un po' di acqua di cottura, e conditela con il pesto alla genovese (IL TOP!! Per realizzarlo segui qui sotto la mia ricetta) o con il sugo che avete scelto di preparare, aggiungendo, se occorre, l'acqua di cottura per rendere il condimento più cremoso.


Consiglio utile


Chi preferisce potrà preparare le trofie sostituendo la farina di grano duro, con la farina 00, oppure realizzando un mix di farina 00 e farina integrale. Seguendo queste dosi dovrete utilizzare: 300 gr di farina bianca e 100 gr di farina integrale e lavorare l'impasto come da ricetta.

Provate, io lo faccio spesso anche con il pane!


----------------------------------------------------


Ricetta del pesto alla genovese: l'ideale per le trofie!


Ingredienti


- Basilico 60 g

- Olio di oliva extravergine 0,5 bicchieri

- Parmigiano 6 cucchiai

- Pecorino 2 cucchiai

- Pinoli 1 cucchiaio

- Sale qualche grano



Preparazione


  1. La ricetta originale del vero pesto genovese prevede l'utilizzo di un mortaio di marmo e di un pestello in legno, è possibile usare un frullatore elettrico ma il pesto non risulterà saporito come quello fatto a mano, ma noi ci adattiamo e procediamo con gli strumenti che abbiamo!

  2. Lavare in acqua fredda il basilico, poi metterlo ad asciugare su un panno da cucina. Nel frattempo nel frullatore sminuzzate l'aglio, nelle dosi di uno spicchio per ogni 30 foglie di basilico. Aggiungete qualche grano di sale grosso e frullate con l'aglio.

  3. A questo punto aggiungete man mano le foglie di basilico, e azionate il frullatore. Quando tutte le foglie saranno ben bene sminuzzate, aggiungete i pinoli che ammorbidiranno e amalgameranno la salsa.

  4. Una volta amalgamati i pinoli, aggiungete cucchiaio su cucchiaio sia il parmigiano che il pecorino, amalgamandoli . Poi aggiungete l'olio goccia a goccia continuando a pestare. Tutte le operazioni devono avvenire rigorosamente a temperatura ambiente.

  5. A questo punto il pesto alla genovese è pronto per condire un ricco piatto di trofie o di trenette, o ancora potrete conservarlo in un barattolo in frigo, avendo cura di coprire la profumata salsa con un filo d'olio. Mi raccomando: altrimenti in pochissimi giorni farà la muffa!


Ci sentiamo il prossimo venerdì con un'altra ricetta appetitosa e tutta italiana!

Buona cucina a tutti!

Giorgio Giorgetti


Lascia un tuo commento, la tua opinione - dopo la lettura - è preziosa!


#lasagne#bologna#italiandish#vogliadicucina#scopriamolenostrregioni#cucina#food#foodporn#foodblogger#cibo#foodie#cooking#dinner#foodlover#instafood#cucinaitaliana#foodblog#delicious#eat#foodpic#italy#foodgasm#foodart#eating#fashionfood#instagood#foodpics#italianfood#foods#italia#foodaddict#chef#delish#breakfast#foodism







3 visualizzazioni

Sostienici!

IT 35 N 01030 71160 000001775744 

Sede Legale

Via Vincenzo Bellini, 19

56028 San Miniato Loc. San Donato (PI)

C.F. 91048370489

E-mail: associazione@emisferodestro.org

Pec: emisfero.destro@pec.it

Tel. 0571 1612284

Cel. 370 3762526

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere la newsletter ed essere aggiornato sulle nostre iniziative. Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali secondo il d.lgs 636.

  • Facebook Basic Black
  • Black Instagram Icon

© 2018 by Associazione Culturale Emisfero Destro. Proudly created with Wix.com